Tag Archives: arredo in cemento

Tips and tricks – autolivellante cementizio (I parte) PAVIMIX FF

Per la posa di autolivellanti cementizi della famiglia PAVIMIX ci sono una serie di indicazioni e di trucchi.

Ogni autolivellante cementizio lavora su caratteristiche in contrasto, in quanto:

1) da una parte dobbiamo avere un prodotto autolivellante duro e resistente, dall’altra dobbiamo impedire l’idratazione del cemento per rendere il materiale autolivellante fluido e scorrevole.

2) da una parte si vuole avere un materiale autolivellante che dia un tempo lungo di lavorazione, dall’altra si vuole avere una superficie estremamente liscia, tipica dell’indurimento abbastanza veloce.

3) da una parte si vuole avere un prodotto autolivellante scorrevole, dall’altra vogliamo che la miscela sia stabile a lungo e che quindi non ci siano problemi di separazioni dei corpi nella malta autolivellante.

4) da una parte si vuole un prodotto autolivellante fluido, dall’altra più è basso in rapporto acqua-legante (cioè meno acqua si mette nell’autolivellante) maggiori saranno le resistenze e minore sarà il ritiro.

Per ottenere un buon prodotto autolivellante, si parte dalle materie prime: come aggregato il quarzo sferoidale in curva è sicuramente il prodotto che si adatta meglio a una malta autolivellante. Per superfici la cui resistenza all’abrasione può essere più bassa, si può usare anche del carbonato di calcio in curva.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (I parte) PAVIMIX FF.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (II parte) IL FONDO.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (III parte) LA MISCELAZIONE.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (IV parte) LA STESURA.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (V parte) LA PROTEZIONE.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (VI parte) IL CLIMA.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (VII parte) LE FINITURE SUPERFICIALI.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (VIII parte) LA SCELTA.

Tips and tricks – autolivellante cementizio (IX parte) LA GIUSTA ALTERNATIVA.

 

www.personalfactory.eu

Il cerchio si chiude – Una nuova rivoluzione

Se il lancio della famiglia PAVIMIX FF poteva sembrare una rivoluzione in realtà è stato solo il primo assaggio di un progetto molto più ambizioso e rivoluzionario. Il primo tassello di una famiglia prodotti  che è destinata a cambiare il concetto stesso di finiture cementizie.

Dopo il lancio della famiglia di finiture PAVIMIX FF l’ecosistema di finiture cementizie ad alte prestazioni si chiude. Nei prossimi giorni dedicheremo dei post ai singoli prodotti. A febbraio, sciopero trasportatori permettendo, inizieranno le forniture in massa di tutti i prodotti

L’elenco

PIETRA LIQUIDA Nuova resina liquida polivalente da usare in sostituzione dell’acqua in tutti i prodotti per finitura su cui si vuole incrementare la resistenza all’abrasione, l’adesione, l’elasticità.

Finiture autolivellanti monocomponenti per pavimentazioni a basso spessore
Pavimix FF 50 (prodotto ad adesione normale, rigido, a superficie molto compatta)
Pavimix FF100 (prodotto ad adesione normale, rigido, a superficie molto compatta con un buon controllo colore)
Pavimix FF200 (prodotto ad elevata adesione, resistente all’abrasione ma semirigido, con un ottimo controllo colore)
Pavimix FF300 (prodotto ad elevata adesione, resistente all’abrasione ma semirigido, con un ottimo controllo colore)

Finiture da applicare tipo stucco colorato ad alte resistenze
Nanostucco 100 (finitura spatolata per pareti, pavimenti ed arredi, molto materica, a normale adesione e media elasticità)
Nanostucco 200 (finitura spatolata per pareti, pavimenti ed arredi, molto materica a buona adesione e buona elasticità)
Il prodotto può essere applicato anche a pavimento e come finitura per arredo se in sostituzione dell’acqua si usa la resina pietra liquida.

Nanostucco GP 100 stessa applicazione ma base gesso (da non usare a pavimento).

PAVIMIX 200 SKIN finitura autolivellante ultrafine per superfici molto lisce per spessori massimi di 1,5 mm.

 

Nuovi effetti per PAVIMIX

Ecco un nuovo spettacolare effetto ottenibile con la linea in sperimentazione PAVIMIX FF. È possibile realizzare qualsiasi effetto, basta muovere successivamente alla posa il materiale ed ecco che possiamo disegnare sulla sua superficie simboli, onde, etc., perfettamente integrati in quanto ottenuti dalla miscela, semplice, veloce e spettacolare.

Effetto onde disegnato durante la posa di PAVIMIX FF

effetto disegnato con PAVIMIX FF

ARREDO IN CEMENTO – Lezione di prova

Finalmente conclusa la sperimentazione di malte per arredo base cemento PAVIMIX FF from FLOOR to FURNITURE (da pavimento ad arredo). Nei prossimi mesi verrà lanciata la gamma completa  di 4 malte cementizie. La malta base cemento per arredo PAVIMIX FF permette di realizzare con lo stesso materiale in spessori da 2 a 15 mm il tutto con una fluidità elevatissima.  Il risultato sarà una pavimentazione base cemento e resina per interni ed esterni ed arredo in cemento per interni ed esterni. Nonostante il basso dosaggio d’acqua ed un rapporto acqua/legante (cemento + resina) < 0,5 il prodotto presenta scorrimento ed autolivellamento elevatissimi. Prodotti esenti da gesso e quindi perfettamente adatti al rivestimento di superfici piane (pavimenti e piani di lavoro) e la realizzazione di arredo anche in esterno. Un’altra piccola rivoluzione da Personal Factory.