Tag Archives: origami 4

Servizio RAI3 Telecamere

Dal minuto 27:50 servizio con riprese nella Personal Factory

 

Servizio su RAI 3 – Telecamere

Primi 2 TEASER per PAVIMIX FF

Il primo teaser di circa un 45 secondi mostra i metodi rivoluzionari per l’arredo in cemento grazie alla tecnologia pietra liquida di PAVIMIX FF

Il secondo teaser di 40 secondi sottolinea le estreme proprietà che siamo riusciti a dare alla malta cementizia autolivellante per pavimento ed arredo PAVIMIX FF.

Cloud Factoring primo video

nuovo video sul cloud manufactoring, tecnologia esclusiva Personal Factory.

Origami4 model year 2011

origami4 model year 2010 by personalfactory foto e post produzione Francesco Tassone

origami4 model year 2010 by personalfactory foto e post produzione Francesco Tassone

Le prime foto di Origami4 modello del 2011, BY PERSONAL FACTORY

INTERVISTA SMAU

Intervista fatta da SMAU TV all’interno della selezione i percorsi dell’innovazione sul cloud factoring

Intervista fatta da www.zeroventiquattro.it sul sistema ORIGAMI 4 all’interno dello SMAU con i percorsi dell’innovazione

Pubblicazione su eweek europe sul cloud factoring

Vendere sabbia asciutta nel Deserto

Se fosse possibile noi non serviremmo

È accettabile un modello di sviluppo che prevede l’esportazione verso i paesi del deserto di sabbia asciutta? È sostenibile un modello economico che ritiene normale l’esportazione di sabbia asciutta dall’Italia in mezzo al deserto? In un recente viaggio a Tripoli mi sono trovato a costatare questa assurdità. Dall’Italia esportiamo migliaia di tonnellate di sabbia asciutta in mezzo al deserto libico. Come?

Mascherati da prodotti chimici per l’edilizia. Passando sia da rivendite che da cantieri, ho notato la forte presenza di prodotti italiani, ma di bassissima gamma, tipo Kerakoll Super e Special o Mapei Kerabond o Sika 100. Questi prodotti sono composti da un 70% circa di inerte (sabbia; spessore principale 0,3 mm), da un 29% di cemento e da una percentuale sempre inferiore all’1% — ma in alcuni casi siamo allo 0,1% — di componenti chimici. Il know-how dell’azienda.

Il modello di business attuale prevede:

Prendere migliaia di tonnellate di sabbia o altro inerte da una cava in Lombardia, Toscana, Emilia etc. Portarla in enormi stabilimenti per l’essiccazione (n.b.: bruciando probabilmente del gas di provenienza libica per essiccarla). Portare tutto questo inerte via camion in uno stabilimento (spesso Sassuolo). Miscelare il tutto con del cemento che, sempre via camion, è stato trasportato in fabbrica ed aggiungere l’1% di chimica. Imballare il tutto in sacchetti misto plastica/carta, metterli su una pedana, fasciare il tutto con ulteriore film in plastica (per facilitarne il trasporto). Caricare l’insieme di solito su dei camion direzione porto di Ravenna dove via nave raggiungeranno il porto di Tripoli. Lì verranno caricati su dei camion magari direzione Sabha a centinaia di chilometri in mezzo al deserto o Surt o peggio Benghazi ancora più distante.

Che senso ha prendere della sabbia umida da una cava italiana per venderla asciutta in mezzo al deserto? Il sistema attuale crea inoltre enormi svantaggi per il cliente che paga molto qualcosa che vale poco (e che magari arriva già vecchio in cantiere) e che non ha scelta visto i pochi prodotti esportati. Esiste un’alternativa a questa follia? E soprattutto può un’azienda che si definisce ecologica adottare una strategia industriale di questo tipo? Magari perché si è inventata un’etichetta ecologica che le norme gli permettono di fare?

Noi abbiamo fatto una scelta diversa. Produrre a km 0 usando le materie prime locali, che nel caso libico sono di qualità infinatamente più elevata di quello che possiamo trovare in Italia. Grazie all’enorme risparmio che il nostro sistema permette magari il cliente può permettersi di investire in qualità creando strutture più salubri e durature. www.personalfactory.eu

Schermate processo Origami 4

On line le schermate di origami control 2.0 il software di controllo di Origami 4. Semplici ed intuitive come tutti i processi Personal Factory.

Nuovi video Personal Factory

Sono disponibili online 3 nuovi video di illustrazione delle caratteristiche di Origami 4.

Manutenzione

Tracciabilità

Pulizia

Origami Control 3.0

Finalmente è pronto Origami Control 3.0 e con un semplice aggiornamento tutti gli stabilimenti aumentano gratuitamente le prestazioni.

Modifiche principali

Nuova Funzione Report: per un’autodiagnosi veloce della macchina. Finalmente l’utente è in grado di gestire autonomamente la diagnosi e il controllo in modo semplicissimo.

Eliminazione del Ladder: un semplice eseguibile fa funzionare tutta la macchina. Basta sovrascrivere e la macchina si aggiorna.

Correzione di 50 bug.

Nuova logica di insacco: 2 volte più veloce.

Nuova logica di pesa: 1,5 volte più veloce.

Nuova logica di processo in parallelo: 1,2 volte più veloce.

190 nuove variabili di controllo processo: maggiore precisione ed accuratezza della macchina.

Nuova gestione multilingua con nuovo dizionario.

Nuova logica di pulizia: 2 volte più veloce.

Nei prossimi giorni pubblicheremo un video delle nuove schermate e della nuova produzione.

Expo Shanghai 2010 articolo

Nuovo articolo sulla Personal Factory all’Expo di Shanghai 2010

Analisi dei costi dei materiali

Cosa vuol dire acquistare qualità oggi? La qualità è data principalmente da quello che ci metto dentro. Sostanzialmente dalla qualità delle materie prime e dalla quantità di prodotti nobili.  Ho preparato un breve video in cui faccio un confronto tra la struttura dei costi utilizzando la piattaforma Personal Factory e la struattura dei costi del sistema classico. Viene fuori una grossa sorpresa, l’autoproduzione di intonaci, adesivi, pitture, malte etc, con Origami 4 rappresenta una rivoluzione.

Pronti per la CINA?

Marie Francesco Luigi e Mari

Delegazione personal factory all'expo di shanghai 2010

Sono tornato e ho ripreso ad aggiornare il blog.

Sono disponibili 4 nuove pagine sull’ecologia che troverete nella sezione ECO che spiegano in modo molto semplice come bisogna affrontare il problema dell’impronta ecologica dei materiali. In particolare riguardo il consumo di risorse naturali ed emissioni di CO2, i principali parametri che dovrebbero essere presi in esame per definire l’impatto complessivo di un prodotto.

Ho aggiornato un poco il calendario per chi volesse incontrarmi, mancano ancora le date esatte di Tunisi e L’Aquila. Nei prossimi giorni vi racconterò cosa ci aspettiamo dalla CINA.

Benvenuti

Benvenuti a tutti… Il sito www.francescotassone.it è attulamente in costruzione alcune sezioni saranno pronte nei prossimi mesi. Intanto sono stati caricati i video, la rassegna stampa, ho iniziato a caricare la sezione P-Factory, dedicata alla Personal Factory.

Nel blog pubblicherò articoli su ecologia, intesa come impronta ecologica e non semplicemente come certificazione. Di tecnologie e metodi delle costruzioni. Verranno presentate le versioni beta dei prodotti in cantiere e di tutte le rivoluzioni che nei nostri laboratori stiamo preparando.

Troverete anche un elenco di tutti gli incontri che man mano fisserò durante l’anno. Se volete conoscerci di persona senza venire in Calabria sapete dove.

Intanto vi aspettiamo a Shanghai e su Italian Valley.

EXPO SHANGHAI 2010

Sono fiero ed orgoglioso che il progetto Personal Factory sia stato selezionato per rappresentare l’eccellenza italiana alla più importante esposizione universale della storia dell’umanità “EXPO Shanghai 2010 Better City Better Life”.

In particolare Origami 4 la piattaforma tecnologica da me brevettata rappresenterà nell’esposizione il sistema più avanzato, flessibile ed ecologico al mondo per produrre malte, adesivi, intonaci, impermeabilizzanti, collanti etc. All’interno del padiglione Italia, dal 24 luglio al 7 agosto sarà possibile vedere una presentazione del sistema Personal Factory.

Maggiori informazioni su www.personalfactory.eu

e per votarla come innovazione preferita su ITALIAN VALLEY